Blog

Riders: 10 Motivi per diventare padroni di voi stessi con Chickito

riders drivers food delivery Chickito franchising

Sei un rider che ha sempre lavorato per le multinazionali del food delivery? Sei stanco della retribuzione a cottimo di Glovo, Foodora o Deliveroo? Vuoi essere davvero indipendente? Chickito, il franchising di pollo e patate a domicilio, è quello che fa per te. Crea e gestisci il tuo business in autonomia, o in compagnia dei tuoi colleghi riders, e sfrutta le opportunità di un settore che già conosci bene: il food delivery.

Chickito è il simpatico business di consegna a domicilio di pollo arrosto e patatine. Grazie all’app Chickito, i tuoi clienti potranno ordinare gustosi kit Chickito, o Chickito Box, in qualsiasi momento della giornata e da qualunque luogo.  

Come funziona il business Chickito 

Ogni volta che un cliente effettua un ordine di pollo con App Chickito, tu ricevi una notifica. Subito dopo, passi in rosticceria per il ritiro di pollo e patate. Infine, vai in consegna dal cliente. Dunque, nulla di nuovo per te che già hai esperienza nel settore del food delivery.  

La gran bella differenza rispetto alla tua vecchia attività di rider è che da oggi potrai farlo solo ed unicamente per te stesso. Niente più multinazionali di food delivery con sede in Madagascar. Gli incassi saranno interamente tuoi, proprio come l’app Chickito 

Esatto! L’app Chickito è dedicata alla tua realtà territoriale e tu ne sei il proprietario. Sarai tu a decidere gli orari di consegna, i prezzi dei prodotti e molto altro ancora. Non avrai royalties e terrai gli incassi tutti per te. 

Per semplicità, abbiamo tirato giù 10 buoni motivi per diventare rider di te stesso e scegliere il business Chickito.

 1. Impiega il tuo mezzo di trasporto attuale

Data la tua esperienza come rider avrai sicuramente un mezzo di trasporto per la consegna a domicilio. La differenza è che con Chickito puoi usufruire di qualsiasi mezzo per la consegna: bici, scooter, auto… persino ape car!

In questo modo sarà più sicuro per te arrivare a destinazione senza rischio di pioggia, neve o conducenti poco attenti. A seconda del mezzo che sceglierai, ti forniremo il contenitore termico più adatto alla consegna.

2. Sfrutta la tua esperienza nel settore

Sei già un rider, quindi sai bene come muoverti nella tua città e soprattutto conosci il settore del food delivery. Non hai bisogno di fare pratica né di ulteriore esperienza. Sarà un gioco da ragazzi per te arrivare a casa dei clienti e consegnare velocemente le Chickito Box.

3. Diventa il capo di te stesso

Il bello di Chickito è che sarai tu a scegliere come e quando. Non sarai più un subordinato ma ogni decisione dipenderà da te.

4. Dividi l’investimento con colleghi riders

L’investimento iniziale per il franchising Chickito è davvero piccolo, infatti parte da 7.500 € (per una piazza di 50.000 abitanti). Tuttavia, puoi anche dividere l’investimento con un tuo amico, magari anche lui driver, e gestire il business insieme. Questa volta sarete alleati per una ragione positiva: la vostra attività di food delivery.

5. Diventa padrone degli incassi

Dopo aver effettuato l’investimento iniziale basteranno pochi mesi per recuperare la spesa. Dopodiché il business sarà solo in discesa. Tutti i ricavi saranno esclusivamente i tuoi poiché non avrai né royalties né canoni mensili ai quali far fronte. In poche parole, potrai finalmente guadagnare grazie ad un business che già conosci bene.

6. Dai più valore alla tua persona

Grazie a Chickito, avrai l’opportunità di fare qualcosa per te stesso. Non sarai più costretto a sottostare alle regole altrui. Non dovrai più accontentarti degli unici turni disponibili e non dovrai più rischiare la vita in sella ad una bicicletta.

Se sceglierai di consegnare in bici sarà solo per te stesso e per la tua nuova attività di consegne a domicilio. La tua persona merita più valore. Ecco perché il business Chickito fa proprio al caso tuo.

7. Ottieni un’app tutta tua

Incluso nel prezzo, insieme al franchising Chickito, ti diamo anche l’App territoriale di tua esclusiva proprietà, relativa alla tua area o città. Grazie alla tua nuova App Chickito i tuoi clienti potranno ordinare gustosi kit a base di pollo arrosto, patatine fritte o al forno, e bibita.

8. Consegna cibo salutare

Oltre ad essere apprezzato da grandi e piccoli, il pollo ha tante proprietà benefiche. In primis è un cibo sano. Ha un ricco contenuto di proteine magre e un basso contenuto di grassi. Poi, è anche un antidepressivo naturale, infatti mangiarlo fa aumentare i livelli di serotonina, l’ormone della felicità.

9. Con Chickito ti diverti e rendi gli altri più felici

Il franchising Chickito ha come protagonista una simpatica mascotte: un polletto goloso di nome Chickito. Chickito è il mago del pollo, infatti lo sa cucinare come nessun altro.

10. Pubblicità e marketing tutto l’anno

Investire in Chickito vuol dire disporre di un team di marketing operativo tutto l’anno. Infatti, potrai contare su attività di promozione online – google e principali social network – tutto l’anno. Infine, stupisci i tuoi clienti con tantissimi gadget ed accessori firmati Chickito. Avrai solo l’imbarazzo della scelta.

Per cui, se ti abbiamo incuriosito con questi 10 buoni motivi per metterti in proprio con Chickito, contattaci compilando velocemente questo form. Pronto per iniziare la tua nuova avventura verso l’indipendenza?

Il caso dei Riders

Il mese di ottobre del 2017 è un giorno memorabile per i riders di tutta Italia. È il mese, infatti, in cui avviene la prima mobilitazione dei ciclo-fattorini di Foodora, multinazionale del food delivery, a Torino. I motivi sono collegati ad un sistema di lavoro che prevede una retribuzione a cottimo e poco vantaggiosa, nessuna garanzia sulle condizioni di consegna, spese delle bici a carico dei riders, esclusione in caso di mancata disponibilità.

Da allora inizia una vera e propria battaglia che vede scontrarsi ancora oggi riders e multinazionali operanti nel food delivery come Uber, Glovo e Deliveroo.

Lo scontro assume una portata maggiore con le manifestazioni che hanno luogo in Europa. I fattorini di Deliveroo scioperano a Brighton a causa della paga troppo bassa, mentre in Belgio i riders occupano la sede principale della stessa multinazionale per tre giorni. Nel Regno Unito, invece, Uber perde la prima causa in tribunale contro fattorini che richiedevano il riconoscimento dei propri diritti sul lavoro.

Tuttavia, ad oggi scontri, scioperi e cause in tribunale sono ancora in atto. Ci sono ancora migliaia e migliaia di riders che lavorano per paghe basse e in condizioni rischiose, come i ciclo-fattorini che consegnano in bici durante pioggia o neve.

Proprio pochi mesi fa, Foodora decide di lasciare l’Italia a causa di normative troppo complicate. Poco dopo è la competitor spagnola di consegne a domicilio Glovo a comprare l’azienda tedesca. L’azienda spagnola, però, non si cura dei circa 2000 ex-riders di Foodora che hanno visto l’interruzione del proprio contratto di lavoro. Glovo dichiara, infatti, di non voler assorbire nel proprio organico gli ex-fattorini di Foodora.

Se l'hai trovato utile, condividilo su:

Iscriviti alla Newsletter di Quickly International →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE